giovedì 11 settembre 2014

La cena sfiziosa (e golosa) del mercoledì

Per spezzare la settimana, ieri ho pensato di fare lo sformato di patate. Ho una ricetta molto vecchia, la trascrissi nel mio ricettario quando ancora andavo a scuola; era nell'agenda di mia madre e probabilmente risale a mia nonna. Al tempo, trascrivevo tutte le ricette che mi piacevano così le avevo con me e a portata di mano se avevo voglia di farle. Poi internet non era così diffuso, per cui c'era un po' quel modo di passarsi le ricette di madre in figlio, o da vicina a vicina, oppure si stava pronti davanti alla tv per scrivere velocemente su agende o fogli volanti ingredienti e procedimento di ricette dettate durante il programma di cucina. No, non rimpiango quei tempi, sto meglio adesso; trascrivevo quelle ricette per essere indipendente e perché mia madre era estremamente gelosa delle sue cose, ricette comprese. 
Ma torniamo allo sformato!


Nella mia ricetta c'è scritto questo:

Ingredienti:
- 1 kg di patate
- 1 mozzarella di 300 gr circa
- 2 etti di prosciutto cotto
- 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
- 1 uovo
- 4 cucchiai di molliche di pane
- noce moscata 

Procedimento
Per prima cosa, si taglia la mozzarella a fettine sottili, in modo che perda un po' di liquido. Quindi si lessano le patate e, ancora calde, si schiacciano con lo schiacciapatate, come si fa per il purè, e si aspetta che le patate si raffreddino. A questo punto è meglio accendere il forno. Una volta raffreddate le patate, si uniscono: l'uovo, il parmigiano, le molliche di pane e una grattata di noce moscata. Si mescola il composto per amalgamare bene tutti gli ingredienti, poi si prende una pirofila con i bordi alti e ci si mette metà del composto di patate. Si livella bene e si copre con metà del prosciutto cotto, quindi la mozzarella sgocciolata e si prosegue col restante prosciutto cotto. Infine si copre il tutto con il composto rimanente e s'inforna per 30 minuti o comunque finché non si sarà fatta la crosticina. 
Et voilà!

3 commenti:

  1. buono! io di solito per fare questi sformati uso la polverina del purè, perchè non c'ho voglia di aspettare che le patate cuociano U.U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, fino a non molto tempo fa fare tutto in casa era una rarità: una volta non avevo tempo, l'altra non c'avevo voglia (come te). Poi le cose son cambiate, sto più tempo a casa e mi pare un delitto comprare fatto e tutto certi alimenti, per cui se voglio il purè, lesso le patate, se voglio la pasta col sugo, faccio il sugo e se voglio gli gnocchi...faccio pure quelli! Per non parlare dei dolci...La cucina è una trappola: se ci entri e non sai quando esci!

      Elimina
    2. i dolci, oh, i dolci *.* c'era un periodo in cui ero parecchio sottopeso, così mi sentivo autorizzata ad ingozzarmi: facevo tipo un dolce a settimana e me lo sbafavo quasi tutto. bei tempi! poi ho smesso perché sono diventata normopeso e se continuo ad ingozzarmi a questo ritmo divento una mongolfiera XD ci vorrebbe il dolce perfetto: buono, porcoso, gigante, ma dietetico U.U

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...