lunedì 28 aprile 2014

Un libro, un paio di jeans e una tazza (...di caffè)


Per la precisione:
- non è mai "un libro" ma "il libro", poiché lo scelgo con cura dato che sarà il mio compagno per molte, molte ore. Leggere protegge me e la mia mente, per cui è fondamentale che il libro sia in sintonia con il mio essere, la mia condizione; inoltre, leggere alimenta la mia fantasia e restituisce le parole ai miei pensieri che altrimenti rimarrebbero inespressi.
- questi jeans (Denim Boyfriend - United Colors of Benetton), aderenti in vita e nelle gambe ma morbidi nel cavallo, risultano comodissimi quindi perfetti nei momenti di relax. Ora vanno di moda, ma sono sempre andata matta per il modello boyfriend. Per inciso, adoro i jeans della Benetton, non mi deludono mai, sono precisi quando li indosso, sono resistenti e durevoli.
- la mia nuova tazza con Goemon (ho un debole per lui sin da piccola): come l'ho vista al supermercato l'ho associata al caffè del pomeriggio, atto a contrastare la sonnolenza chimica. Le tazze sono la mia passione, ma devono comunicarmi qualcosa altrimenti non vanno bene per nessuna occasione. Quando non le utilizzo, le conservo qui, nel "tazzaio".

4 commenti:

  1. Sono molto d'accordo con te sui libri. Io non riesco neanche a prenderli in prestito, devo comperarli per avere la possibilita' di rileggerli un giorno, se vorro'.

    Buon relax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In prestito? Oh nemmeno io lo faccio, mi piace averli in casa, sono "i miei amici". Giusto quando andavo all'uni mi è capitato di farmeli prestare, ma solo per una questione economica.
      Buona giornata a te :)

      Elimina
  2. Anche per me leggere è terapeutico, per delle ore mi immergo nelle storie degli altri e penso meno a me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è un bel modo per distrarsi da sé ed evadere.
      Se leggo per diverse ore di fila addirittura mi scordo di avere un corpo :O

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...