lunedì 24 dicembre 2012

I'm back!

La fase di sospensione/riflessione è terminata, il 12-12-12 (la scadenza che la Voce mi aveva dato) non mi è accaduto nulla e questa mattina, mentre correvo tra la natura autunnale e un sottile strato di nebbia, ho avuto l'ispirazione per riprendere a scrivere nel blog.
I giorni passati volevo cancellarlo, modificarlo, rinnovarlo...ho cambiato idea un sacco di volte, ma ora, senza tanti giri e manovre, torno a postare; poi col tempo, si vedrà.

Prima di tutto volevo ringraziare chi ha continuato a seguirmi nonostante la mia assenza, e dare il benvenuto ai nuovi lettori. Grazie davvero, perchè forse, è proprio per questo motivo che torno a dare vita a questo blog.

Mi sembra doveroso da parte mia, aggiornarvi sulle cose accadute in questi ultimi 3 mesi:
- l'università, ha preso molto del mio tempo: mi sono messa al pari con gli esami ed ho appena terminato il primo semestre del terzo anno; dopo Natale mi rimetterò sotto con lo studio. Il 2 gennaio riprenderò il tirocinio presso la medesima struttura di questa estate (250 ore) mentre da marzo inizierò un altro tirocinio presso una comunità per tossicodipendenze (200 ore). Per entrambi, non vedo l'ora! Poi dovrei anche iniziare a pensare seriamente alla tesi: me la sto prendendo troppo comoda (...credo...).
- la Collaborazione part-time: l'ho terminata ad ottobre tra una lezione e l'altra.
- psicofarmaci: li ho ridotti drasticamente e conto di non prenderli più entro la prossima estate (sempre che tutto fili liscio, la mia testa non esploda e il mio caro Dottore sia d'accordo), poichè questi sono in contrasto con il bel progetto mio e di A. Attualmente sono a 400 mg di Seroquel RP e 30 gocce di Tranquirit (+++ al bisogno).
- libri: la mia libreria si è allargata! Ho letto moltissimo in questi ultimi mesi, in casa non so più dove mettere i libri: ho iniziato ad impilarli a terra...

Ultimamente il mio cervello ha ripreso a lavorare in maniera frenetica...vuoi per la riduzione dei farmaci, vuoi per i mille stimoli che mi offre questo anno universitario, vuoi per i bei progetti che abbiamo io ed A., vuoi perchè la mia immaginazione c'è, è dentro di me, e appena può mi porta con se...MA. Non è sempre così. Passo dal'iperattività allo stato catatonico. Fa parte di me, io sono così. Me ne dovrei fare un problema? Se così fosse il mondo inizierebbe ad alterarsi, io inizierei a vedere e sentire cose strane che non farebbero altro che alimentare il problema iniziale allargandolo a dismisura creandomi un'ansia incontrollata, mi sentirei inadeguata e prenderebbe l'avvio il ritiro sociale e...e...e... ma siccome la mia psicologa mi tranquillizza dicendomi che non me ne devo fare un problema per non innescare tutta una serie di problemi inesistenti, paradossalmente sono serena. Normalmente, alcune volte, vedo e sento cose che altri non vedono e non sentono, ma va bene così, perchè ci sono mille sfumature e mille voci che tutti potremmo vedere e sentire se solo passassimo del tempo ad osservare e ad ascoltare. Ce ne sono per tutti. 



2 commenti:

  1. Ciao Amico mio virtuale, hai sempre pensiero per me, grazie!
    Non amo particolarmente le feste, ma ricambio con piacere gli auguri che mi fai...per tutto :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...