sabato 14 maggio 2011

Dialoghi interiori

...sinceramente come va, non lo so...sto studiando, mi preparo per gli esami...ma sento che è come se non fossi io a vivere...cioè è strano tutto ciò perchè sono io ad aver deciso questa via...è solo che non "mi sento", non "mi percepisco"...la psicologa dice che non ci devo pensare, che questo non significa nulla e che non è un problema se io non mi sento...ora a scriverlo, io stessa, non capisco cosa voglia dire...che significa??? 
...proseguo...
...mi sento incastrata, come non fossi libera di muovermi, di agire...condizionata dai miei stessi ragionamenti, dalle mie stesse azioni...certe cose non le posso fare perchè andrebbero contro la mia terapia, contro il mio benessere mentale; ecco lo snodo è qui. Ci son giorni in cui non è detto che uno debba per forza fare ciò che è giusto per se stesso...ed io oggi, per esempio, mi sento così. Avrei voluto andare all'apertura dei giardini questa sera, ma non posso perchè poi le ore di sonno perse chi me le ridà? come faccio con gli psicofarmaci? e poi non mi potrei bere l'adorata birra...cioè capisci? m'intendi cosa voglio dire? oh per carità, non è che è vitale, solo che mi rompe non poter fare delle cose perchè ne ho scelte delle altre...Ecco si, tutto torna...certe scelte ne comportano delle altre a volte non volute, ma conseguenti. I sacrifici. Io ho scelto una strada e la sto seguendo; è la mia e di nessun altro. E' vero, la posso cambiare quando voglio, è mia! Solo che pensandoci bene, quella di stasera, sarebbe una "svogliatura", una cosa che potrei tranquillamente evitare, insomma, parliamoci chiaro, non è vitale fare le 6 del mattino e bere birra! Se poi penso che l'ho fatto e ne ho anche esagerato facendone uno stile di vita...No no, basta così, era solo per uscire dalla routine...poi magari stasera andavo e dopo un'ora mi rompevo che volevo tornare a casa...ma si, sarebbe accaduto così. No invece stasera faccio una cosa tranquilla come sempre in modo da poter sfruttare la domenica...eh si perchè se fai tanto tardi il sabato sera, la domenica sei uno zombie! Mica esiste quella giornata...ti passa che nenache te ne accorgi e se sei fortunato forse per il lunedì sei apposto...già è così...lo so benissimo. 
Domani mattina mi alzerò alle 7 come sempre, farò la mia bella colazione e tornerò a studiarmi la tesina di Psicologia Generale: mercoledì c'è l'esame.


"Criminal" Fiona Apple (Tidal) - 1996



1 commento:

  1. commento qui..ha ragione la tua psicologa se non hai voglia di niente 'prendila così'..poi sei così attiva sul piano dello studio..3 esami in 8 giorni..ti ammiro..
    e non aver paura di impazzire,il mio medico mi disse che chi è pazzo non se lo chiede mai perchè già lo è..io ci penso spesso a questa frase quando ho delle terribili crisi ansia,panico..
    so come sono i tuoi compagni di classe..rende l'idea il termine'scoglionati'?io facevo medicina poi ho lasciato perchè mi sono ingrassata di nuovo e mi sono confinata in casa
    se vuoi passa per il mio blog grazie
    ilmareinunsecchiovuoto.blogspot.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...