sabato 30 aprile 2011

domenica 24 aprile 2011

2 - Frammenti di diario

Ore 9.36 - Quando sto relativamente bene e sono immersa in uno studio che mi prende e mi appassiona, non c'è spazio per i pensieri profondi ed esistenziali. 
Non so, però, se questo sia un bene o un male, poiché se le cose da fare mi perdessero di significato e di consistenza, ripiomberei in domande del tipo "Chi sono?" e tutto mi risulterebbe finto ed irreale. E a quel punto tornerei a stare nel mio Mondo, con i miei Amici, perdendo ogni contatto con la cosiddetta realtà (o presunta tale).

"Heaven's Light"  AIR (Love 2) - 2009 






venerdì 22 aprile 2011

AIDS - Pubblicità Progesso

...quando ero piccola, questa pubblicità mi metteva paura, angoscia e un senso di...di...solitudine, schifo...e molto altro al quale, a tutt'oggi, non so dare una definizione. Era un pubblicità semplice ma efficace; la musica di sottofondo mi metteva i brividi e mi faceva venire la pelle d'oca.
Peccato che di pubblicità sensibili come questa, oggi in tv non se ne vedano; come se certi problemi non esistano più o si siano risolti; tutto deve apparire bello e la vita priva di problemi.







mercoledì 20 aprile 2011

After a long time...

Scusate l'assenza: l'università, lo studio e le terapie hanno avuto la meglio sul blog.
Nel frattempo ho tagliato i capelli due volte ed ho rifatto il colore; per il resto sono uguale, forse più in salute.
Ho avuto anche pochissimo tempo per le letture alternative all'università, per questo il mio cervello non ha potuto tradurre in pensieri da scrivere le mie sensazioni e tutto il resto.
Otto esami mi separano dal secondo anno.
Otto esami da dare entro settembre, di cui sei tra maggio e giugno, con in aggiunta il Corso Monografico sugli Adolescenti.
Da impazzire. Però mi piace, e tanto.
Ora che sono uscite le date, paradossalmente, mi sento meglio. 
Paradossalmente, neanche tanto. 
Oramai ho capito che ho necessità (da notare che non ho utilizzato la parola "bisogno") di orari & date per organizzarmi e sapere quando devo dare questa o quell'altra materia, mi rassicura.
Per sentito dire, l'esame più tosto dovrebbe essere Statistica Medica: in pochi riescono a passarlo; io penso a quelli che si sono laureati che di certo l'hanno superato. 
Personalmente non credo di trovare troppi problemi, se poi ci mettiamo che accetterò qualsiasi voto, 18 compreso. Mi districo bene tra numeri e formule: è una soddisfazione quando gli esercizi portano. E la Professoressa va capita; occorre capire cosa per lei è importante che nello svolgimento di questi esercizi ci sia e come devono essere espresse le definizioni. La materia mi piace...e anche la Prof che ci sprona tanto nello studio della sua materia; peccato non ci sia negli altri due anni.
Per me le difficoltà sono altre. Il mio punto debole sono le materie "bla-bla-bla": Sociologia Economica (non capisco cosa c'entri col mio corso di studi...), Sociologia dei Processi Culturali e Diritto Pubblico. Per carità, non giro le spalle alla "cultura generale", ma, come già detto in precedenza, ho una preferenza per le materie scientifiche e non è un caso che sono nella Facoltà di Medicina.

Bis Bald!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...