venerdì 14 gennaio 2011

L'esame che non finisce mai

L'anno accademico, tra paranoie, leggere allucinazioni, paure, "isolamenti", psicoterapie, voci e dialoghi in testa, ecc...ecc... pare sia iniziato bene: un bel 30 nell'esame di Pediatria. 
Ancora non è ufficiale perchè questo voto andrà a fare media con altre due materie, Pedagogia e Sociologia, (unico modulo) -  "Metodologie dell'Educazione Professione e del Servizio Sociale.
Sociologia, per problemi amministrativi universitari, non c'è mai stata nel primo semestre, perciò me la dovrò sciroppare nel secondo, assieme ad altre cinque materie, più il tirocinio. Spiegato ciò, il voto preso di Pediatria, verrà (pare) verbalizzato solo a giugno.  
Pedagogia scorre...ma non so da che verso; ancora non ho capito se son capace di capire la materia (o il professore...) oppure no; io m'impegno, e tanto: nel primo parziale ho preso 26 (da confermare), nel secondo, fatto oggi, il voto è un dilemma. Ad ogni modo, anche per questa materia, il tutto verrà verbalizzato a giugno, con tanto di esame finale. 
Non so se sono riuscita a spiegarmi, la cosa non è chiara neanche a me, ma più cerco spiegazioni e delucidazioni e meno ne trovo; secondo me non lo sanno bene neanche i "piani alti".
L'ho detto che in questo marasma ci son pure taaaaante situazioni "poco chiare" ed esami fatti con i "bigliettini" all'interno della mia classe? ...certamente no. Ve ne parlo? ...mah, sono alquanto perplessa e amareggiata, spesso le giornate (come oggi) mi finiscono con un certo amaro in bocca, ed io, che interiorizzo tutto, mi fanno stare pure male. Dovrei fregarmene e proseguire per la mia strada, studiando e sostenendo gli esami al meglio, ma quando vedo gente che dovrebbe essere bocciata di una materia e invece passa, sapete no...Mi domando...ma un pò di serietà? ...ma nel corso di laurea di Medicina queste cose ci sono?
Andiamo avanti.
Ho notato in me una "leggera" difficoltà a capire le materie "bla bla bla" mentre ho una vera e propria folgorazione per le materie scientifiche: queste ultime semplicemente le adoro e per questo le capisco subito; il risultato è che lo studio è praticamente nullo poichè la lettura è ad alta concentrazione. Per fortuna nel secondo anno ci son più materie scientifiche come Psichiatria, Farmacologia, Neurologia, ecc... Già nel secondo semestre di quest'anno trovo Psicologia e derivati, insieme con Statistica Medica, Diritto Pubblico, ecc... 
Le materie "bla bla bla" più cerco di capirle e meno ci riesco; più cerco di capire che cosa voglia dire il ricercatore, il filosofo, il sociologo, ecc... (e il professore) e meno ci riesco. Devo cambiare approccio; si ma con quale altro? Proseguo le letture in modi differenti: una volta le leggo tanto per leggerle (un pò come si fa con una rivista al bagno), un'altra volta mi fingo interessatissima e le leggo con mostruosa attenzione...infine cerco l'aiuto dei miei amici (Mark, Hans e via dicendo); ed allora si, con loro, riesco a fare qualcosa di buono e persino a capire. 
Mi domando: se è vero che "loro" sono sempre "io", allora come ce l'ho messo il cervello? Perchè non riesco ad accedere a certe sue aree se non evoco Mark, il razionale, il pragmatico e il folle, oppure Hans, il sensibile, il calmo e il gentile? La psicoterapia e le visite dal mio caro Psichiatra proseguono.
Le lezioni con oggi son finite, la prossima settimana è tranquilla, ho solamente tre pomeriggi di lezione sull'Autismo e gli interventi educativi; sempre che non piombino cambiamenti improvvisi.


Torno a studiare Pedagogia, con la quale avevo pensato di fare una pausa e invece no, poichè venerdì c'è il terzo parziale.


Ps. è arrivato il corriere con il pacco di libri ordinati! ...e la libreria si espande sempre più (e la mole di studio non finisce mai...)

3 commenti:

  1. Complimentoni al tuo 30!!!
    Cavoli davvero..:) invidio il tuo capire le materie scientifiche, che per me sono sempre state un vero problema >.<

    No, ora sono ben 8 chili in più :(
    Per quello ero io, ora non lo sono, ma risorgerò!

    Un bacio.
    Lenoire

    RispondiElimina
  2. ciao veronika, è un po' che ti seguo ma solo oggi mi decido a scriverti, anche perchè finalmente mi sono iscritta anch'io a blogspot :-)....ti ho "conosciuta" tramite la community delle girls e poi sn venuta qui....volevo dirti di non mollare mai!!! e se hai ancora bisogno di consigli per scrivere un libro...be' io sono qui :-) (lavoro nell'editoria e a marzo esce il mio primo romanzo)....un abbraccio, rossella

    RispondiElimina
  3. Grazie di avermi avvertita, ho rimediato e ora ci si può mettere tra i "seguaci" del blog :)...purtroppo sono impedita con blogspot! però secondo me sei chiara quando scrivi....ti assicuro che molti scrittori lo sono meno di te, i testi prima di andare in stampa vengono comunque rivisti e molto aggiustati...molta gente cossiddetta "normale" scrive in maniera assurda, tu scrivi bene, credici :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...