domenica 23 maggio 2010

HA Schult (Trash People) - Concerto Sinéad O'Connor

Dopo poche ore di sonno e con gli psicofarmaci ancora in corpo, non smaltiti da una bella dormita, son qui a mostrarvi una delle tante opere di HA Schult, vista ieri ad una manifestazione a Fabriano in occasione di Poiesis: Trash People.
In breve: HA Schult è un artista tedesco nato nel 1939, cresciuto a Berlino. Ha frequentato l'Accademia d'Arte a Düsseldorf dal 1958 al 1961. Primo artista europeo ad affrontare il problema del degrado ambientale e degli squilibri ecologici, conia negli anni '60 due parole, poi diventate simbolo rappresentativo della società moderna: "Macher" e "Biokinetik". Egli cerca di sensibilizzare con opere artistiche di grande impatto. 
Famose sono le realizzazioni di quest’autore in Germania (“Aktion 20.000 km”, 1970), a Venezia (“Venezia vive”, 1976), a New York (“Crash”, 1977), nella Ruhr (“Ruhr Tour”, 1978), a Berlino (“N.Y. is Berlin”, 1985), a Colonia (“Fetisch Auto”,1989), a St. Petersburg (“Krieg und Frieden”, 1994), in Renania (“Rheingeist”,1996).

Sull’autostrada per l’aeroporto di Colonia-Bonn ha realizzato “Hotel Europe” (1999), che è rimasta la più grande scultura al mondo fino alla sua distruzione il 13 maggio 2001. 
Nel 2001 ha creato il suo “LoveLetters Building” a Berlino-Mitte. Nel 2003 ha creato “Trees for Peace” a Essen. Dal 1991 il suo “Golden Bird” è istallato sopra il Museo Civico di Colonia.
Dal 1968 si divide tra Monaco, Colonia New York e Berlino. Nel 1986 è stato fondato a Essen il HA Schult-Museum für Aktionskunst che nel 1996 è stato trasferito a Colonia.
Trash People nasce dalla sua mente nel 1996 e fa il giro del mondo (Parigi, Mosca, Giza, Bruxelles, Pechino...). Produciamo spazzatura e diventiamo spazzatura. Questo è il messaggio che l'artista ci vuole dare con questa sua opera. Omini alti 1,80 m fatti con materiali di scarto, per lo più lattine di Coca-Cola ammaccate, ma anche di birra, di olio, vecchie testiere del pc, lamiere arrugginite e quant'altro si può trovare nella spazzatura. Nel 2011 questi omini-spazzatura si saranno fermati in dodici importanti luoghi della storia, in cinque continenti.
Per saperne di più: HA Schult Online

Alcune foto dimostrative by A. fatte agli omini 

Approfittando del fatto che oramai eravamo a Fabriano, io ed A.,  non ci siamo lasciati sfuggire il concerto di Sinéad O'Connor. Che voce sensazionale che ha, dal vivo canta benissimo! Ecco alcune foto, sempre by A.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...